LUIGIBOCCILLI

Tranvie e Tranvieri

     È la tesi di laurea dell’autore, scaturita da una ricerca sperimentale riguardante i valori che  all’epoca (1981) avrebbero caratterizzato i Ceti Medi in genere e per quanto qui ci riguarda quello dei Dipendenti Atac.

     La ricerca fu compiuta su 702  soggetti delle varie stratificazioni di Ceto e, data alle stampe nel 1982, riscosse – fortunatamente per l’autore – un buon successo di critica e di lettori.

     Il lavoro fu allora dedicato ai «Tranvieri d’Italia», con l’impegno dell’autore a «recuperare nella sua più completa accezione l’identità storica di una categoria che, operando nell’ambito delle comunità urbane, di esse costituisce nucleo senza dubbio  importante» (dalla seconda di sovracopertina).

     L’impegno sarebbe stato poi ampliato con una ricerca storica e relativa elaborazione durate un venticinquennio, da cui «Signori in carrozza».