LUIGIBOCCILLI

Re Giorgio

UN REUCCIO…

RIVELATOSI UN VERO PRESIDENTUCOLO DA STRAPPAZO!


     Un Presidentucolo cui mai perdonerò d'aver firmato leggi di merda e d'aver nomitato “Senatore a vita” il vermiciattolo quale s'è dimostrato d'essere il MONTagnardo.

«Ma… hai detto “Reuccio”?».

«Reuccio, già, e, tale, per essere stato generato con la    Contessa di Napoli, Carolina Bobbio, da Umberto II di Savoia».

Cristiano Lovatelli Ravarino

(http://gek60.altervista.org/2012/08/genealogia-del-presidente)


Inoltre,

Carlo Azeglio Ciampi

(da forum.giovani.it, 4 novembre 2009)


     Un Presidentato, il suo, ch'ebbe a trovare in Carlo Azeglio Ciampi che in quella stessa carica lo aveva preceduto, la sollecitazione a smetterla di firmare leggi aberranti, quando non addirittura… incostituzionali!


     «Ciampi avverte Napolitano: stavolta non firmare... è troppo! Come già ho avuto modo di scrivere a suo tempo (e avevo ragione, stando alla Corte costituzionale), il Presidente Napolitano non sta facendo bene il suo lavoro. Mi spiace dirlo ma è così. La firma dello scudo fiscale e soprattutto del cosiddetto “lodo Alfano” (incostituzionale) sono e restano fatti gravissimi ed inaccettabili. Il Capo dello Stato non può interpretare arbitrariamente la Costituzione, non potrebbe, inoltre, interrompere in maniera non motivata prassi costituzionali consolidate. Egli deve anzi custodirla e garantirla. Cosa che Napolitano, purtroppo, non sempre fa. Egli dovrebbe altresì garantire l'integrità nazionale e l'unità di tutti gli Italiani... e non credo che ciò possa essere fatto firmando in meno di 24 ore una legge manifestamente incostituzionale».

     

     Pensa un po' chi ci ha guidato sui sentieri della storia!.

     Bah!…