Sonetti le cui problematiche vanno ad implementare quelle contenute nella prima parte di “Sta fede in cocci” pubblicato nel 1984. I presenti sono anch'essi suddivisi in due parti: nella prima si osservano con satira pungente volta a colpire comportamenti a dir poco squallidi, alcune problematiche di Santa Chiesa Cattolica Apostolica (purtroppo) Romana; nella seconda, l'autore dà il Benvenuto a Papa Francesco, con l'auspicio che quanto sta facendo per recuperare lo spirito di Cristo possa essere coronato da successo.

Hompage.html
HomepageHompage.html